A Christmas Carol

03

January
3 Gennaio 2020 20:00 - 4 Gennaio 2020 23:00 Il Castello D'Aquino - Caffé Letterario (Grottaminarda AV)

La magia di questo spettacolo è legata al fatto che il pubblico sarà a stretto contatto con gli attori, camminando al loro fianco e, pur osservando da terzi estranei, dopo qualche minuto sembrerà loro di essere i diretti destinatari degli avvertimenti dati dai 3 fantasmi. Vivranno in prima persona momenti della vita, passata e presente, del vecchio Ebenezer che, inevitabilmente, ricollegheranno alle proprie vite.

Così, alla fine di questo meraviglioso viaggio, ognuno porterà sicuramente dentro di un se un dono, un ricordo, un’emozione dimenticata, e speriamo un po’ della magia che il natale dovrebbe dare per affrontare il nuovo anno ossia la SPERANZA.

È la vigilia di Natale in una Londra di metà ’800, il vecchio Ebenezer Scrooge, avaro e scorbutico proprietario di un negozio di cambio che mal sopporta il clima di festa e allegria che coinvolge la città, respinge a malo modo l’invito a cena da parte di suo nipote Fred, ed è restio a concedere al suo mal pagato collaboratore Bob Cratchit l’intera giornata di ferie in vista della festività del 25 dicembre.

Giunto l’orario di chiusura del negozio, dopo aver cacciato due uomini intenti a raccogliere donazioni per i poveri, Scrooge si reca solitario alla sua dimora, mentre consuma un frugale pasto prima di andare a dormire, riceve la visita di uno spirito, lo spirito di Jacob Marley, suo vecchio socio al negozio di cambio, morto esattamente sette anni prima, proprio la notte della vigilia di Natale.

Lo spirito di Marley appare a Scrooge contorniato da pesanti catene, forgiate in vita, come dice Marley stesso, conseguenza della sua avarizia e del suo egoismo; Scrooge spaventato, chiede al vecchio socio come poter evitare che gli accada la stessa sorte, così Marley rivela a Scrooge di essere ancora in tempo per mutare il suo destino e, prima di congedarsi, gli annuncia la prossima visita di altri tre spiriti, quello del Natale passato, del Natale presente e del Natale avvenire.

I tre spettri con flashback, realtà e premonizioni, riusciranno a mutare l’indole meschina di Scrooge, facendolo risvegliare la mattina di Natale con la consapevolezza che la ricerca del denaro e l’attaccamento alle sole cose materiali sono idoli sbagliati, mentre la carità e la fratellanza si faranno largo nel cuore del vecchio usuraio.